Articoli · clematidi · clematis · Senza categoria · Stagionalità

Semine e sorprese

Quanti di noi appassionati di verde si sono approcciati all’attività della semina? Credo tutti, e anch’io come molti mi meraviglio ogni volta che vedo germogliare nuova vita da un semplice seme che porta dentro di sé tutte le meraviglie che i nostri occhi potranno vedere una volta sviluppata la pianta. In particolare nel mio caso mi sono avvicinato alla semina delle clematis molte volte e mi sono sempre chiesto come fosse bello poter assistere alla loro nascita…negli anni ho appreso quanto la germinazione fosse in realtà difficoltosa o comunque non così scontata. Dopo molte prove iniziali con poco successo, ho deciso nel corso degli anni di lasciare la natura al suo corso, e attendere i tempi utili alla germinazione dei semi  lasciando che fossero loro stessi a sentire le condizioni ideali per decidere di rompere il guscio e dar vita ad una nuova pianta. E’ così che gettando i semi a terra in modo confuso e lasciandoli ad ogni possibile condizione di temperatura, umidità, sono iniziate a spuntare le prime piantine. La natura sa sempre come fare. Basta solo aver pazienza.

Clem-01

Appena ho ritenuto che le giovani piantine potessero essere spostate dal luogo di nascita, le ho ripicchettate in singoli vasetti e atteso la loro crescita. Ovviamente per la variabilità genetica che sappiamo esistere in un seme, non avremo mai le stesse identiche caratteristiche della pianta madre, ed il bello è proprio questo. Attendere con trepidante attesa la prima fioritura per vedere cosa salterà fuori. L’attesa è stata lunga, perchè il primo anno ho assistito alla crescita e allo sviluppo delle giovani clematis. Il secondo anno intervenendo con potatura e un pò di impostazione ho dato struttura alle piante per arrivare finalmente a vedere i primi fiori al terzo anno.

Clem-02

Quelle che vi mostro in questo articolo sono due ibridi a grande fiore mentre quella che ho in mano qua sotto è un ibrido di viticella.

Image00001

Ecco quanta meraviglia si riesce ad avere da dei piccolissimi semi che sembrano un niente, ma in realtà possiedono una ricchezza incredibile.

Massimo

2 risposte a "Semine e sorprese"

  1. E’ sempre un piacere sapere che in giro ci sono persone che sanno ancora leggere ed aspettare la natura che ci sorprende sempre. Saluti .Grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...